Le prime testimonianze

La storia del Rynnhof risale al Medioevo. La denominazione di provenienza "an der Rynnen" compare per la prima volta su di un documento del 1438. Il nome deriva molto probabilmente dalla presenza di una canaletta dell'acqua che scorreva accanto alla proprietà. Nel 1470 il principe vescovo di Trento dà la proprietà in feudo, e già allora si parla degli annessi vigneti. Nel Rynnhof, la coltivazione della vite vanta quindi un'antica tradizione

Proprietà nobiliare

Nel 1516, e per oltre un secolo, compare come proprietaria la famiglia nobile v. Greiffensee. Sino alla metà del 19° secolo le seguiranno altre quattro famiglie nobili. Probabilmente, non tutti risiedevano stabilmente a Termeno, ma vi si recavano solamente durante la vendemmia, per gustare l'uva fresca e il vino giovane.

Da proprietà nobilare a ospedale

Nel 1862, il fondo dell'ospedale di Termano riceve come lascito una metà dell'edificio, di cui acquisterà ben presto anche la restante. Presso l'entrata nella corte interna viene realizzata una cappella. Successivamente, per un certo tempo la proprietà fungerà da ospedale. Nel 1928, infine, Oswald Bellutti acquista il Rynnhof e vi si trasferisce con la famiglia.

Ancora oggi, il Rynnhof mantiene il sapore di un'antica residenza nobiliare. I soffitti delle ampie stanze sono decorati a stucco, tra gli arredi si annoverano preziose stufe in maiolica del 18° e 19° secolo e l'intonaco delle pareti cela grandi affreschi.

 

Ansitz Rynnhof, Johann Bellutti, Via Schneckenthaler 13, I-39040 Termeno, Part.IVA.: 00659590210
Tel. +39 0471 860293, info@rynnhof.com | Contatto | Impressum | Protezione dei dati